This content is not available in your region

Terremoto: Curcio, dopo emergenza riflessione su problemi

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Capo P. Civile a inaugurazione sede provvisoria Comune Camerino
Capo P. Civile a inaugurazione sede provvisoria Comune Camerino

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">CAMERINO</span>, 26 <span class="caps">OTT</span> – “Il dopo emergenza deve<br /> rappresentare un momento di riflessione e di analisi dei<br /> problemi preesistenti. Le emergenze non risolvono le criticità<br /> precedenti, ma le amplificano”. Così il capo dipartimento della<br /> Protezione civile Fabrizio Curcio all’inaugurazione della sede<br /> provvisoria del Comune di Camerino nella zona del ‘cratere’<br /> sismico maceratese alla quale hanno partecipato tante autorità<br /> tra cui il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli. “Problemi che sarebbero arrivati, non certo con la veemenza<br /> di una forza devastante, – ha osservato Curcio – ma che si<br /> sarebbero ugualmente manifestati, magari amplificati. Dobbiamo<br /> recuperare l’opportunità drammatica rappresentata da queste<br /> emergenze – ha concluso il capo della Protezione Civili – per<br /> sollecitare una riflessione su come trasformare in risorse per<br /> la comunità nazionale alcuni territori che soffrivano di<br /> dinamiche particolarmente difficili”. La nuova sede temporanea del Comune camerte sorge nell’ex<br /> area di protezione civile, quartiere Vallicelle e occupa una<br /> superficie di 2.700 mq, su due piani che ospitano tutti gli<br /> uffici comunali precedentemente dislocati in tre differenti<br /> edifici; ci sono spazi dedicati alle attività di giunta e<br /> amministrazione comunale. L’intervento è stato finanziato con<br /> 2,2 milioni di euro dalla Protezione civile nazionale. Dal 27<br /> ottobre la struttura sarà pienamente operativa. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.