This content is not available in your region

Morto in carcere a Foggia: autopsia, nessun segno violenza

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Solo un passeggero adulto è in gravi condizioni
Solo un passeggero adulto è in gravi condizioni

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">FOGGIA</span>, 26 <span class="caps">OTT</span> – Non ci sarebbero traumi ed evidenti<br /> segni di violenza sul cadavere di Osama Paolo Harfachi, 30 anni,<br /> foggiano, di origini marocchine, arrestato il 13 ottobre scorso<br /> con l’accusa di aver compiuto una rapina in una tabaccheria a<br /> Foggia e trovato morto in cella la mattina del 18 ottobre. E’<br /> quanto si apprende dopo l’autopsia eseguita nel pomeriggio di<br /> ieri a Foggia. I primi risultati, dunque, escluderebbero la<br /> pista del pestaggio. I genitori del giovane non credono alla morte per cause<br /> naturali e, per questo motivo, avevano sporto denuncia. Per<br /> questa vicenda 13 persone hanno ricevuto informazioni di<br /> garanzia. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.