Assolto il gioielliere che uccise i rapinatori nel Napoletano

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Nel 2015 fece fuoco contro due banditi armati in sella a scooter
Nel 2015 fece fuoco contro due banditi armati in sella a scooter

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">NAPOLI</span>, 26 <span class="caps">OTT</span> – La prima sezione penale del<br /> Tribunale di Napoli (giudice Antonia Napolitano Tafuri) ha<br /> assolto – perché il fatto non costituisce reato – il gioielliere<br /> Giuseppe Castaldo che, il 7 ottobre 2015 a Ercolano (Napoli),<br /> armato di pistola legalmente detenuta, fece fuoco contro due<br /> componenti una banda di rapinatori, Luigi Tedeschi e Bruno<br /> Petrone, uccidendoli sul colpo. La Procura di Napoli<br /> (procuratore aggiunto Raffaello Falcone, sostituto procuratore<br /> Ernesto Sassano) aveva chiesto l’archiviazione e, durante il<br /> dibattimento, l’assoluzione di Castaldo. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.