This content is not available in your region

Strage Erba, da blog Fb sospetti su famiglia vittime, condannata

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Amministrava la pagina 'Olindo Romano e Rosa Bazzi innocenti'
Amministrava la pagina 'Olindo Romano e Rosa Bazzi innocenti'

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">MILANO</span>, 25 <span class="caps">OTT</span> – E’ stata condannata al pagamento di<br /> 10mila euro, in conversione di una pena detentiva, Paola<br /> Pagliari, 57 anni, accusata di diffamazione in quanto<br /> amministratrice della pagina Facebook ‘Olindo Romano e Rosa<br /> Bazzi innocenti’, in cui si gettavano ombre sui fratelli di una<br /> delle vittime della strage di Erba, come fossero i veri<br /> colpevoli. Il processo si è concluso davanti al giudice di Como<br /> Valeria Costi: per l’imputata il pm aveva chiesto un anno e<br /> mezzo di reclusione, che il giudice ha convertito in pena<br /> pecuniaria. La pagina sosteneva l’innocenza dei coniugi condannati<br /> all’ergastolo per la strage di Erba dell’11 dicembre 2006, in<br /> cui vennero uccisi Raffaella Castagna, il figlio Youssef e la<br /> madre Paola Galli, oltre alla vicina di casa Valeria Cherubini.<br /> Nei post e nei commenti, però, si gettavano ombre su Pietro e<br /> Giuseppe Castagna, fratelli di una delle vittime, come fossero i<br /> veri colpevoli, e si sosteneva che il padre, Carlo, avesse<br /> perdonato gli assassini perché consapevole della responsabilità<br /> dei figli. Altre dodici persone, tutti commentatori, erano finiti a<br /> processo e avevano già patteggiato oppure convertito in percorsi<br /> di giustizia riparativa. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.