This content is not available in your region

La miniera di sale romena che potrebbe diventare un bunker

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Oggi attrazione turistica, la miniera di sale romena di Salina Turda era già stata convertita in rifugio antiaereo durante la Seconda guerra mondiale
Oggi attrazione turistica, la miniera di sale romena di Salina Turda era già stata convertita in rifugio antiaereo durante la Seconda guerra mondiale   -   Diritti d'autore  AP Photo   -  

Ieri rifugio anti-aereo, oggi attrazione turistica, domani - forse - bunker anti-atomico. Ravvivati dal conflitto in Ucraina, i timori di un attacco nucleare russo potrebbero regalare una nuova vita a Salina Turda: ex miniera di sale, nel centro della Romania, ora sulla lista dei siti che il governo di Bucarest sta prendendo in considerazione per una possibile riconversione

Nessun ostacolo legislativo: "La miniera si presterebbe a diventare un bunker"

"In principio la legge autorizza l'utilizzazione come rifugio di qualsiasi luogo che possa garantire un'adeguata protezione - spiega Vasile Daniel, portavoce del direttorato per le situazioni di emergenza di Bucarest e Ilfov -. Da questo punto di vista una miniera di sale risponde ai requisiti. In via almeno temporanea potrebbe quindi prestarsi a un tale impiego". 

Scetticismo e problemi pratici: "Necessarie esercitazioni per evitare situazioni di panico"

Un'eventuale riconversione in rifugio anti-atomico richiederebbe però la risoluzione di diversi problemi. "Salina Turda potrebbe certo offire rifugio a molte persone - dice l'analista Sorin Ionita -. Si dovrebbero però anzitutto fare delle esercitazioni. Quando ci sono migliaia di persone da gestire allo stesso tempo è fondamentale per evitare situazioni di panico che possano sfociare in tragedia".

Scetticismo anche da politologi e ambienti accademici, che non considerano come una priorità la trasformazione dell'ex miniera di sale in rifugio anti-atomico.