Crollo Università: occupazione studenti prosegue

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Appello collettivo Reset Unica, "non andate al Magistero"
Appello collettivo Reset Unica, "non andate al Magistero"

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">CAGLIARI</span>, 20 <span class="caps">OTT</span> – Un documento unitario con tutte<br /> le rivendicazioni degli studenti dopo il crollo dell’aula magna<br /> della Facoltà di Lingue a Cagliari. Verrà scritto questa mattina<br /> nell’assemblea dei giovani che stanno ancora occupando l’aula<br /> magna Capitini, nel corpo aggiunto del complesso del Magistero a<br /> Sa Duchessa, all’interno del quale si trova anche l’edificio che<br /> ha ceduto la notte di martedì 18. I ragazzi, circa un centinaio,<br /> continuano a chiedere un incontro urgente con il rettore<br /> Francesco Mola, ma insistono: “fino a quando non avremo<br /> risposte, l’occupazione non si ferma”.<br /> E il collettivo universitario Reset Unica, che ha organizzato la<br /> manifestazione di ieri davanti al Rettorato, lancia un appello<br /> attraverso i social, invitando “tutti gli studenti che svolgono<br /> lezioni ed esami in Magistero a non recarsi in loco. Nonostante<br /> le rassicurazioni del Rettore sulle altre strutture del plesso<br /> di Sa Duchessa, le studentesse e gli studenti vogliono avere<br /> certezze sulla sicurezza delle aule”. Nel frattempo Azione Universitaria, in una nota, parla di “un<br /> profondo senso di insicurezza: in che condizioni versano<br /> realmente gli stabili di cui usufruiamo quotidianamente? Quali<br /> interventi sono previsti per la loro messa in sicurezza e con<br /> quali tempistiche? Non si può temporeggiare sulla pelle degli<br /> studenti né affidare la nostra sicurezza al caso. L’Università<br /> deve affrontare il problema in maniera radicale, assumendosi le<br /> proprie responsabilità, affinché si giunga ad una soluzione<br /> definitiva”. Sulla questione interviene anche CasaPound: “Ciò che è<br /> successo è un fatto gravissimo, sulle vite degli studenti non si<br /> scherza! Questa è l’ennesima dimostrazione di come i tagli<br /> all’istruzione abbiano un peso concreto e siano tangibili”.<br /> (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.