This content is not available in your region

I passi avanti della Nato a difesa dei confini orientali

Access to the comments Commenti
Di euronews con Ap
I ministri della Difesa lituano e tedesco
I ministri della Difesa lituano e tedesco   -   Diritti d'autore  Mindaugas Kulbis/Copyright 2022 The AP. All rights reserved.   -  

Inaugurato il quartier generale di una brigata di frontiera della Nato in Lituania, alla presenza dei ministri della Difesa lituano e tedesco.

La brigata di frontiera è pensata come una forza di reazione rapida di circa 5000 uomini pronta a reagire, come spiega il ministro lituano della Difesa, Arvydas Anusauskas, questa brigata assegnata alla Lituania può scendere in campo nel giro di dieci giorni. Dieci giorni è un tempo veloce. Ricordiamo che nel caso dell'Ucraina, le informazioni sulla concentrazione delle forze russe al confine erano note da quasi 90 giorni".

La Nato spera di creare diversi punti frontalieri di intervento, come questo, nei prossimi anni.

La presenza del ministro della Difesa, Christine Lambrecht, è dovuta al fatto che la Germania guida questa brigata dal 2017 e come deciso durante il vertice Nato di Madrid a giugno, la maggior parte delle truppe assegnate alla brigata rimarranno in Germania ma saranno pronte per essere schierate entro dieci giorni.

Tuttavia, Lambrecht ha affermato che l'intera brigata potrebbe ad un certo punto essere inviata in Lituania per un'esercitazione per familiarizzare con le condizioni di un ipotetico fronte e esercitare l'interoperabilità con le truppe lituane.

La guida tedesca

Da agosto, la Germania ha inviato carri armati e altre attrezzature per rafforzare la base e il quartier generale è stato dichiarato operativo a settembre.

Dall'inizio della guerra russo-ucraina, gli Stati baltici e la Polonia hanno spinto gli alleati ad andare oltre i gruppi di battaglia. Hanno affermato che le unità multinazionali esistenti di circa 1.500 uomini non erano più sufficienti per scoraggiare eventuali aggressioni e che piccoli gruppi militari pronti a reagire in caso di aggressione in attesa di rinforzi non bastavano più vistol'attacco russo in Ucraina.

Conti Nato

La Nato ha dovuto fare i conti, con il numero dei militari da un lato e i costi da sostenere per dispiegamenti militari permanenti.

Il compromesso più ovvio è stato quello di stabilire un avamposto come il quartier generale lituano, mentre le truppe restano nei Paesi d'origine salvo le esercitazioni che vedranno i militari confrontarsi nei diversi teatri individuati di volta in volta.

Lambrecht ha potuto assistere a una di queste esercitazioni sul campo di addestramento a Rukla, dove circa 250 soldati di un battaglione di fanteria tedesco si eserciteranno per le prossime settimane.

Lambrecht ha anche affermato che la Germania si aspetta che la Lituania e altri alleati Nato si uniscano all'iniziativa di istituire un sistema di difesa aerea potenziato.

Ad agosto il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha proposto uno scudo di difesa aerea per l'Europa settentrionale e nord-orientale, un protocollo che ne getta le basi sarà firmato già la prossima settimana.