This content is not available in your region

I russi scappano disseminando mine antiuomo dietro di sé

Access to the comments Commenti
Di Alberto De Filippis
Image
Image   -   Diritti d'autore  Yasuyoshi CHIBA / AFP   -  

Le forze ucraine stanno ancora guadagnando territorio, mentre continuano la loro grande avanzata nella regione di Kherson. Dopo la riconquista di Lyman, il principale bastione russo nel nord della provincia di Donetsk, i servizi di elettricità, acqua e gas naturale restano interrotti.

Le truppe russe hanno disseminato dietro di sé pericolose mine antiuomo. Su una strada vicino a Lyman, le squadre di sminamento ucraine stanno cercando di mettere in sicurezza l'area.

Mine ovunque

Non appena le truppe ucraine hanno spinto le forze russe fuori Lyman, i residenti si sono messi in fila per cibo e assistenza medica.

Così una donna: "È stato brutto, non potevo più sopportare i fascisti russi. Hanno portato le loro bandiere e tutto il resto, ma non ne abbiamo bisogno. Continuavano a guidare per la mia strada con carri armati e autocisterne... Li odiavo".

Igor Ugnivenko, Capo della Polizia a Lyman si mostra rassicurante: "La polizia ucraina ora è tornata in città e ora ricostruiremo e aiuteremo le persone a tornare a una vita pacifica".

Ma non tutti sono così sereni. Un'anziana dice: "E adesso? Non ho più finestre. Chi ci ha colpito? I russi oi nostri ragazzi? Nessuno è stato preso in flagrante. E l'inverno sta arrivando."

A Mosca, in seguito alla firma da parte del presidente russo Vladimir Putin delle leggi che ratificano l'annessione di quattro regioni ucraine, il presidente ha ora emesso un decreto per porre la Centrale nucleare di Zaporizhzhia sotto la giurisdizione russa.

Le dichiarazioni di Putin slegate dalla realtà

Di fronte ai suoi arretramenti sul campo di battaglia, Mosca continua la sua mobilitazione di coscritti.

Circa 200.000 uomini hanno iniziato la formazione.