India: sindaco, rassicurati su trattamento, in corso processo

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Famiglia a Monte San Vito in contatto con ambasciata italiana
Famiglia a Monte San Vito in contatto con ambasciata italiana

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">MONTE</span> <span class="caps">SAN</span> <span class="caps">VITO</span>, 04 <span class="caps">OTT</span> – E’ in contatto costante con<br /> l’ambasciata italiana in India la famiglia di Sacha Baldo,<br /> writer di 29 anni, residente a Monte San Vito (Ancona) arrestato<br /> insieme ad altri tre ad a Ahmedabad per avere disegnato dei<br /> graffiti su due carrozze della metropolitana. I familiari non<br /> vogliono rilasciare dichiarazioni e si sono affidati al sindaco<br /> Thomas Cillo per far sapere che l’ambasciata ha fornito<br /> “rassicurazioni sul trattamento riservato ai ragazzi”. “E’ in<br /> corso un processo – spiega il sindaco – di cui non si conosce<br /> l’esito. Se ho capito sono due gli episodi contestati e quindi<br /> dovrebbe esserci un altro processo in seguito”. Al momento non<br /> risulta che la famiglia abbia nominato un avvocato in Italia,<br /> “perché sta seguendo tutto l’ambasciata italiana”. Sacha (questo<br /> il nome di battesimo), è residente a Monte San Vito, ma “non<br /> vive qui da almeno 6-7 anni – prosegue Cillo – e non è in<br /> contatto con i writers che operano su questo territorio”. I<br /> familiari sono stati “immediatamente avvisati dall’ambasciata”<br /> dell’arresto del 29enne. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.