This content is not available in your region

Baby gang Modena, indagini su gruppi rivali e 20 denunciati

Access to the comments Commenti
Di ANSA
'Daisan 216' e 'Sooz', protagonisti di risse e rapine in città
'Daisan 216' e 'Sooz', protagonisti di risse e rapine in città

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">BOLOGNA</span>, 30 <span class="caps">AGO</span> – Gruppi di giovanissimi e<br /> protagonisti di azioni violente, in rivalità tra loro. La<br /> squadra mobile di Modena, coordinata dalla Procura per i<br /> minorenni di Bologna, ha chiuso le indagini su due bande, una<br /> chiamata ‘Daisan 216’ e l’altra ‘Sooz’, composte da ragazzi tra<br /> i 14 e i 17 anni e in alcuni casi anche più piccoli. Le<br /> contestazioni riguardano 21 persone, sette italiani e 14<br /> stranieri, per un totale di 34 denunce per diversi reati, in<br /> cinque diversi procedimenti penali aperti da febbraio ad oggi<br /> per reati che vanno dalla rissa, alla rapina, al furto, al<br /> danneggiamento. Il primo episodio risale a sabato 5 febbraio, quando i due<br /> gruppi si affrontarono in zona stazione, una rissa in pieno<br /> giorno partita da un diverbio tra componenti delle fazioni.<br /> Alcuni dei partecipanti hanno rincorso e continuato a inveire e<br /> colpire i ragazzi della banda rivale, raggiungendoli nel centro<br /> storico, in via Taglio. Il giorno dopo, domenica 6 febbraio, al pomeriggio, una<br /> ragazza del gruppo ‘Daisan 216’ già presente il giorno prima,<br /> nell’incontrare casualmente altre coetanee del gruppo opposto,<br /> iniziò a rincorrerle e a minacciarle, costringendole a trovare<br /> riparo all’interno di un negozio del centro, corso Vittorio<br /> Emanuele. L’attività d’indagine ha permesso di identificare<br /> complessivamente 51 minorenni che hanno partecipato o assistito<br /> alle azioni di quel weekend: 12 gli indagati per minacce, rissa,<br /> lesioni. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.