Non lascia fidanzato non convertito islam, aggredita da genitori

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Ammonimento questore di Fermo per padre e madre di una 20enne
Ammonimento questore di Fermo per padre e madre di una 20enne

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">ANCONA</span>, 25 <span class="caps">AGO</span> – Non vuole lasciare il fidanzato<br /> italiano che non intende convertirsi all’islam e per questo<br /> viene aggredita dai genitori, in particolare dalla madre,<br /> finendo per ricorrere alle cure dei sanitari, con una prognosi<br /> lieve. La vittima è una ventenne di origine nordafricana. Il<br /> questore di Fermo Rosa Romano ha emesso nei confronti di padre e<br /> madre, residenti nella provincia, due distinti provvedimenti di<br /> ammonimento per violenza domestica ai sensi dell’art. 3 della<br /> legge n.119/2013. La conversione del giovane, da quanto si è<br /> appreso, sarebbe stata condizione essenziale per un futuro<br /> matrimonio. La coppia si sarebbe recata sul luogo di lavoro della<br /> ragazza e avrebbe scoperto che i ragazzi continuavano a vedersi,<br /> innescando la reazione dei genitori: il padre ha cominciato a<br /> inveire contro il giovane, la madre ha aggredito la figlia. Sul<br /> luogo sono immediatamente intervenuti gli agenti dell’Ufficio<br /> Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, che hanno raccolto<br /> testimonianze dei presenti. E’ stata informata l’Autorità Giudiziaria che ha aperto un<br /> fascicolo a carico dei genitori, secondo la disciplina del<br /> “Codice Rosso”, delegando ulteriori accertamenti alla Squadra<br /> Mobile, che ha raccolto altri elementi e altre testimonianze<br /> sulla difficile vita familiare della ventenne. I genitori sono stati convocato in Questura per la notifica<br /> degli ammonimenti, un avvertimento a cambiare atteggiamento nei<br /> confronti della vittima, pena la possibilità di misure di<br /> prevenzione più incisive. In un’ottica di prevenzione, alla<br /> coppia sono stati illustrati i percorsi da seguire presso le<br /> strutture specializzate della provincia in materia di soggetti<br /> maltrattanti, in base ai protocolli ‘Zeus’. L’ammonimento, ricorda la Questura di Fermo, è la prima forma<br /> di intervento atta a scongiurare gravi forme di violenza<br /> domestica (fisica, psicologica o economica), in ambiente<br /> familiare o nell’ambito dei rapporti di coppia, con coniugi o<br /> partener attuali o passati. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.