Spiagge sarde depredate: Pinna Nobilis nel bagagliaio auto

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Turisti italiani fermati con esemplare tutelato in porto Olbia
Turisti italiani fermati con esemplare tutelato in porto Olbia

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">OLBIA</span>, 24 <span class="caps">AGO</span> – Non si fermano neppure in questi<br /> ultimi scampoli di agosto le ruberie sui litorali della<br /> Sardegna. Un’esemplare di pinna nobilis (nacchera di mare) di un<br /> metro di lunghezza, con ancora il mollusco all’interno,<br /> prelevato dalle acque di Porto Ferro è stata scoperta nel<br /> bagagliaio di un’auto in partenza del porto di Olbia. Due<br /> turisti italiani di circa 50 anni, incuranti dei divieti di<br /> prelievo dalle spiagge e dalle norme di tutela di questi<br /> esemplari marini, avevano nascosto la nacchera di mare nel<br /> veicolo ma sono stati scoperti all’imbarco per Livorno dagli<br /> agenti della Security dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare<br /> di Sardegna. I due sono stati segnalati alla Capitaneria di<br /> Porto per le relative sanzioni. “E’ l’ennesimo caso di furto di specie protette registrato nei<br /> porti sardi – conferma l’AdSP – l’Authority è in prima linea per<br /> arginare lo spiacevole fenomeno ai danni della Sardegna e delle<br /> sue bellezze”. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.