This content is not available in your region

Gdf: nuovo pattugliatore multiruolo approda in Sardegna

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Il P.04 Osum ha una propulsione "green" diesel-elettrico
Il P.04 Osum ha una propulsione "green" diesel-elettrico

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">CAGLIARI</span>, 22 <span class="caps">AGO</span> – Dal 22 agosto al 1 settembre 2022<br /> alcuni porti della Sardegna – Porto Cervo, Olbia e Cagliari – vedranno l’approdo del nuovo pattugliatore multiruolo della<br /> Guardia di Finanza, denominato “P.04 Osum”. La nuova piattaforma<br /> navale delle Fiamme Gialle, prima unità della “Classe Bandiera”,<br /> è stata di recente varata dal cantiere navale Vittoria di Adria.<br /> Con un dislocamento di 500 tonnellate, una lunghezza di 60<br /> metri, una larghezza di 9,5 e un pescaggio di 3,5 metri, è la<br /> nave più grande di sempre del Servizio Navale della Guardia di<br /> Finanza. L’Osum ha in dotazione i più moderni sistemi di<br /> comunicazione e di scoperta radar, con la capacità di<br /> assicurare, con lunghi periodi di autonomia, la funzione di<br /> polizia del mare e di sorveglianza dei confini marittimi<br /> nazionali e comunitari, anche con condizioni meteo-marine<br /> difficoltose. Infatti, grazie alla particolare forma della prua<br /> “ad ascia” e all’innovativa propulsione “green”<br /> diesel-elettrico, può facilmente raggiungere la velocità di 18<br /> nodi nonché la ragguardevole autonomia operativa “continuativa”<br /> di circa 15 giorni di navigazione, permettendo di coprire<br /> distanze di circa 2.000 miglia nautiche. La nave Osum andrà a<br /> potenziare ulteriormente la capacità operativa dei Reparti che<br /> svolgono pattugliamenti marittimi ad ampio raggio d’azione. Il<br /> nuovo pattugliatore, cofinanziato con risorse comunitarie<br /> derivanti dal “Fondo Sicurezza Interna 2014-2020”, conta su di<br /> un equipaggio di 30 militari, con la possibilità di ospitare<br /> anche funzionari europei nel corso delle operazioni<br /> internazionali congiunte promosse dall’Agenzia Europea Frontex,<br /> per le quali sarà da subito chiamato ad operare. Dispone,<br /> inoltre, di un’area che consente il decollo e l’atterraggio di<br /> un Sistema Aeromobile a Pilotaggio Remoto (<span class="caps">SAPR</span>), in grado di<br /> aumentare notevolmente la capacità di scoperta e di intervento a<br /> largo raggio. Ha in dotazione due Battelli di Servizio (B.S.)<br /> lunghi 9 metri, indispensabili per le operazioni di salvataggio,<br /> abbordaggio e controllo del naviglio sospetto. Sarà chiamata a<br /> coordinare l’attività di prevenzione e contrasto<br /> dell’immigrazione irregolare e degli altri traffici illeciti via<br /> mare. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.