Sparò a un 19enne in centro a Pavia, estradato dall'Albania

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Accusato di tentato omicidio, ora si trova a Regina Caeli
Accusato di tentato omicidio, ora si trova a Regina Caeli

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">PAVIA</span>, 20 <span class="caps">AGO</span> – E’ stato estradato in Italia ed è<br /> arrivato nella tarda serata di ieri all’aeroporto Leonardo da<br /> Vinci di Roma, l’albanese di 29 anni accusato di tentato<br /> omicidio aggravato per aver sparato lo scorso 19 febbraio, nel<br /> centro storico di Pavia, ad un suo connazionale di 19 anni<br /> ferendolo a schiena, ginocchio e mano. L’uomo era stato arrestato il 9 marzo in Albania su ordine<br /> internazionale di arresto chiesto dalla Procura della Repubblica<br /> di Pavia. La sparatoria, al culmine di una lite, era avvenuta in<br /> strada Nuova, vicino al Ponte Coperto un sabato sera con il<br /> centro gremito di persone. Le indagini svolte dalla squadra<br /> mobile della Questura di Pavia, coordinate dal sostituto Andrea<br /> Zanoncelli e dirette dal procuratore Fabio Napoleone, hanno<br /> consentito di acquisire in tempi rapidi “ gravi e<br /> incontrovertibili indizi di colpevolezza – si legge in un<br /> comunicato della Questura – nei confronti del cittadino albanese<br /> estradato”. Il 29enne albanese, uno volta giunto in Italia, è<br /> stato trasferito al carcere romano di Regina Coeli, a<br /> disposizione dell’autorità giudiziaria. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.