This content is not available in your region

In canale Brenta in secca vecchie casseforti, forse della Mala

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Scoperte a Vigonovo, vicino al 'cimitero' auto banda Maniero
Scoperte a Vigonovo, vicino al 'cimitero' auto banda Maniero

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">VENEZIA</span>, 20 <span class="caps">AGO</span> – Quattro vecchie casseforti,<br /> corrose dall’acqua e dalla ruggine, sono state scoperte<br /> abbandonate sul fondo in secca dell’idrovia (mai completata)<br /> Padova-Venezia, nel territorio di Vigonovo (Venezia). Secondo le<br /> prima ipotesi, potrebbero essere i forzieri di cui si era<br /> disfatta dopo le rapine la banda di Felice Maniero, che in una<br /> zona poco lontana, sul Brenta, faceva sparire anche le auto<br /> usate per i raid criminali; vetture alcune delle quali erano<br /> state ripescate con le carrozzerie crivellate di colpi d’arma da<br /> fuoco. Visto lo stato di incrostazione – riferisce oggi ‘Il<br /> Gazzettino’ – i vecchi forzieri potrebbero essere stati gettati<br /> nel fiume artificiale anche più di 30 anni fa, quando nel Veneto<br /> imperversava la Banda della Riviera del Brenta, con clamorose<br /> rapine e conflitti a fuoco. La scoperta degli armadi blindati è stata resa possibile<br /> dalla siccità, che ha scoperto parte del fondo dell’idrovia. A<br /> segnalarlo è stato un pescatore della zona. Data la difficoltà<br /> dell’operazione, le quattro casseforti non sono ancora state<br /> recuperate. Alcune presentano i segni della forzature, eseguite<br /> probabilmente con fiamma ossidrica o flessibile. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.