This content is not available in your region

Yerevan: aumenta il bilancio delle vittime dell'esplosione. Continuano le ricerche sotto le macerie

Access to the comments Commenti
Di Cristiano Tassinari  & Euronews World
euronews_icons_loading
Dopo l'esplosione. (Yerevan, 15.8.2022)
Dopo l'esplosione. (Yerevan, 15.8.2022)   -   Diritti d'autore  Vahram Baghdasaryan/PHOTOLURE

È salito a 16, tra cui un bambino, il numero delle vittime dell'esplosione di un magazzino di fuochi d'artificio, avvenuta domenica al mercato all'ingrosso di Surmalu, a due chilometri dal centro di Yerevan, la capitale dell'Armenia.

Lo ha reso noto il ministro per le Emergenze, Armen Pambukhchyan.

Nove delle vittime non sono ancora state identificate. 
Diciassette persone - tra cui un cittadino russo - sono ancora disperse e oltre 60 sono i feriti,

"Stiamo ancora lavorando per rimuovere le macerie, sono al lavoro 157 soccorritori e 115 volontari. Le ricerche continuano". dichiara Vladimir Petrosyan, rappresentante del ministero delle Emergenze.

Le ricerche continuano, infatti, nella speranza di trovare altri sopravvissuti al crollo. Potrebbero essere ancora sotto a lastre di cemento e metallo. 

Video AP
"Le ricerche dei sopravvissuti continuano".Video AP

Il cordoglio del primo ministro Pashinyan

Sul luogo della tragedia si è recato il primo ministro Nikola Pashinyan, che ha espresso la solidarietà del governo armeno alle famiglie delle vittime.

L'esplosione nel deposito di fuochi d'artificio, situato nel mercato di Surmalu e vicino ad un centro commerciale, ha provocato il crollo di parti dell'edificio di tre piani, causando anche un incendio.  

Daniel Bolshakov/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved
Il salvataggio di una donna da sotto le macerie. (Yerevan, 14.8.2022)Daniel Bolshakov/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved