Tassa soggiorno vale 472 milioni nel 2022, +79,5% sul 2021

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Osservatorio Jfc, nel 2019 era arrivata a toccare 622 milioni
Osservatorio Jfc, nel 2019 era arrivata a toccare 622 milioni

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">ROMA</span>, 13 <span class="caps">AGO</span> – La fortissima ripresa dei flussi<br /> turistici in Italia, evidente più che mai in questi giorni di<br /> Ferragosto, porta nuova linfa nelle casse delle amministrazioni<br /> locali anche grazie alla tassa di soggiorno. A fare i conti – in<br /> una ricerca che l’<span class="caps">ANSA</span> pubblica in anteprima – è l’Osservatorio<br /> nazionale di Jfc su questa imposta che si paga in quasi 970<br /> Comuni: nel 2020 l’incasso totale è stato di 192 milioni di euro<br /> e nel 2021 di 263 milioni, un vero crollo rispetto ai 622<br /> milioni del 2019, ultimo anno pre pandemia. Per il 2022 invece<br /> si prevedono incassi per 472 milioni, pari al +79,5% rispetto<br /> all’anno scorso. “Il 2022 non rappresenta solo l’anno della possibile reale<br /> ripartenza – spiega Massimo Feruzzi, amministratore unico di Jfc<br /> e responsabile dell’Osservatorio – ma anche quello del ritorno,<br /> per i Comuni, ad incassi significativi grazie all’imposta di<br /> soggiorno. Senza dimenticare, d’altra parte, che il governo ha<br /> istituito un fondo con una dotazione di 350 milioni per il<br /> ristoro parziale dei mancati incassi dell’imposta di soggiorno e<br /> contributo di sbarco, e che ha già riconosciuto ai Comuni 75<br /> milioni per tali minori incassi (di cui 21,9 milioni sono andati<br /> a Roma Capitale, 8,4 milioni a Milano, 5,8 milioni a Firenze e<br /> 5,2 milioni a Venezia), e che ulteriori 75 milioni saranno a<br /> breve ripartiti tra tutti i Comuni, ad eccezione di quelli della<br /> Provincia di Trento”. Varie sono le amministrazioni comunali introducono quest’anno – per la prima volta – l’imposta di soggiorno. Da gennaio si<br /> paga a Cremona, mentre a Reggio Emilia è entrata in vigore a<br /> febbraio; da giugno si paga a Tuglie e a Selvino, da luglio a<br /> Pollica e ad Alliste, da agosto a Massarosa, a Gizzeria e a<br /> Ivrea i turisti cominceranno a pagarla a settembre, a Capo<br /> d’Orlando da ottobre. Intanto se ne discute anche a Sulmona,<br /> Scansano e in altri 28 Comuni. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.