This content is not available in your region

Maltrattamenti e violenza sessuale in Rsa, 4 arresti

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Nel Foggiano. Ai domiciliari operatori socio-sanitari
Nel Foggiano. Ai domiciliari operatori socio-sanitari

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">FOGGIA</span>, 03 <span class="caps">AGO</span> – Con le accuse, a vario titolo, di<br /> maltrattamenti e violenza sessuale ai danni di alcuni pazienti<br /> ricoverati in una Rsa di Manfredonia (Foggia), quattro operatori<br /> socio-sanitari sono stati arrestati e posti ai domiciliari dalla<br /> Polizia. Uno degli indagati, in particolare, è “gravemente<br /> indiziato anche di aver compiuto delle violenze sessuali nei<br /> confronti – è scritto in un comunicato diffuso dalla Questura di<br /> Foggia – di due degenti”. Gli operatori socio-sanitari ai domiciliari hanno 42, 37, 31<br /> e 25 anni e risiedono tra Manfredonia e Monte Sant’Angelo<br /> (Foggia). Uno degli indagati è gravemente indiziato anche di aver<br /> compiuto delle violenze sessuali ai danni di un uomo e di una<br /> donna ultra 80enni. L’indagine è cominciata a giugno quando è<br /> giunta alla Polizia una lettera anonima nella quale venivano<br /> narrati presunti episodi di maltrattamenti fatti da alcuni<br /> operatori socio-sanitari ai danni di alcuni pazienti ricoverati<br /> nella Rsa. All’interno della busta vi era anche una chiavetta<br /> Usb contenente un file audio video sul quale erano state<br /> registrate le urla di un’anziana. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.