This content is not available in your region

Acquaroli visita Casa rifugio Giovanni XXIII, 'stop tratta'

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Don Bonaiuto, 'formare giovani all'educazione sentimentale'
Don Bonaiuto, 'formare giovani all'educazione sentimentale'

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">ROMA</span>, 30 <span class="caps">LUG</span> – Alla vigilia del 30 luglio, per la<br /> Giornata internazionale contro la tratta di esseri umani, il<br /> presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli, ha fatto<br /> visita alla Casa rifugio della Comunita’ Papa Giovanni <span class="caps">XXIII</span><br /> gestita da Don Aldo Buonaiuto. Il Presidente ha visitato il<br /> centro appena ristrutturato e ampliato grazie ad una importante<br /> donazione fatta direttamente da Papa Francesco. “E come Papa<br /> Francesco, dopo aver incontrato le vittime della tratta in una<br /> nostra comunità a Roma, aveva definito il mercimonio coatto un<br /> “vizio schifoso” così il governatore delle Marche ha scandito<br /> che la prostituzione “non dovrebbe esistere in alcuna forma” -ha<br /> spiegato Don Bonaiuto- Acquaroli ha ascoltato le testimonianze<br /> delle giovani ospiti che hanno descritto le torture subite da<br /> parte degli aguzzini e dei cosiddetti clienti che fomentano<br /> questo mercato vergognoso”. “Nel ringraziare il governatore ho<br /> auspicato che la Regione possa collaborare sempre più<br /> attivamente per una crescente opera di formazione sul tema della<br /> tratta, di educazione sentimentale delle nuove generazioni e nel<br /> sottolineare il meritevole impegno delle Prefetture e delle<br /> Forze dell’Ordine ho auspicato al tempo stesso rafforzarsi<br /> sempre più il capillare contrasto alle forme vecchie e nuove di<br /> racket”, aggiunge Don Bonaiuto. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.