Dopo il maltempo nel Bresciano si torna a scavare, 230 evacuati

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Ruspe ancora al lavoro nei paesi colpiti da una bomba d'acqua
Ruspe ancora al lavoro nei paesi colpiti da una bomba d'acqua

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">BRESCIA</span>, 29 <span class="caps">LUG</span> – Sono riprese questa mattina a<br /> Niardo e Braone le operazioni di messa in sicurezza dei due<br /> paesi della Valle Camonica, nel bresciano, travolti due notti fa<br /> da una bomba d’acqua che ha fatto esondare i torrenti che<br /> attraversano i paesi. Nella notte non si sono registrate altre<br /> precipitazioni importanti. Oltre 230 persone sono state fatte<br /> evacuare, ma la palestra del liceo goal G di Breno, trasformata<br /> in un dormitorio, è rimasta vuota in quanto gli sfollati sono<br /> stati ospitati da parenti e amici. Le ruspe hanno ripreso a<br /> scavare nel fango ed è iniziata la conta dei danni. “Abbiamo<br /> superato quota 700mila euro – ha spiegato l’assessore regionale<br /> al Bilancio Davide Caparini – I lavori realizzati in questi anni<br /> hanno evitato che la tragedia potesse essere ancora più grave”.<br /> (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.