This content is not available in your region

Nobel e attivisti, il soft power per la sfida del clima

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Torna a Venezia la SP Conference. Rutelli: "E' aiuto al dialogo"
Torna a Venezia la SP Conference. Rutelli: "E' aiuto al dialogo"

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">ROMA</span>, 28 <span class="caps">LUG</span> – Scienziati e premi Nobel,<br /> imprenditori, alti dirigenti, politici, diplomatici, attivisti,<br /> ex ministri o rappresentanti dell’economia insieme ai<br /> responsabili delle più importanti associazioni internazionali<br /> che si occupano di cultura, restauro, musei, cinema. Il soft<br /> power del mondo torna a raccolta a Venezia, il 29 e 30 agosto,<br /> per la terza edizione del think tank internazionale fondato da<br /> Francesco Rutelli e quest’anno il confronto è sulle grandi sfide<br /> del clima, della sostenibilità, del digitale, in un mondo messo<br /> a dura prova dalla guerra in Ucraina e dalla crisi energetica e<br /> ambientale. “Nessun velleitario orizzonte, semmai un contributo<br /> al dialogo”, premette appassionato l’ex ministro della Cultura e<br /> vicepresidente del Consiglio, per anni sindaco della capitale,<br /> una vita spesa nell’impegno politico, oggi presidente<br /> dell’Anica, l’associazione degli industriali del cinema. “Ma<br /> quello che sta accadendo in questi mesi con la guerra, e con il<br /> ritorno in campo degli strumenti del cosiddetto hard power,<br /> rende paradossalmente ancora più importante un incontro di<br /> questo tipo”. Ecco quindi che tra i nuovi adepti del club ispirato dal<br /> pensiero lanciato 15 anni fa dal politologo Joseph Nye jr negli<br /> Usa arriverà Kiran Mazumdar Shaw, fondatrice della più grande<br /> azienda indiana di biotecnologie. E insieme a lei ci saranno<br /> Rebeca Grynspan, segretario generale di Unctad (Conferenza delle<br /> nazioni unite sul commercio e lo sviluppo) e il diplomatico Lord<br /> Charles Powell, che fu capo di gabinetto di Margaret Thatcher,<br /> fianco a fianco col dg dell’Iccrom (centro mondiale per la<br /> conservazione e il restauro del monumenti) Webber Ndoro o con<br /> Charles Rivkin, leader della Motion Picture Association<br /> Hollywood – Washington, solo per citare alcuni dei nomi noti tra<br /> cui il climatologo Antonio Navarra, presidente del centro<br /> europeo mediterraneo sui cambiamenti climatici, e Marzio<br /> Galeotti, presidente della Fondazione Eni, Enrico Mattei. Una<br /> super squadra dalle “sensibilità plurali”, sottolinea Rutelli,<br /> con il principe di Giordania El Hassan Bin, ma anche l’ex<br /> premier neozelandese Helen Clark o il cinese Yuan Ding,<br /> vicepresidente e Dean della China Europe Businness School di<br /> Shangai, il Ceo di Generali Donnet. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.