This content is not available in your region

Infermiere spiate, c'è un terzo indagato

Access to the comments Commenti
Di ANSA
I positivi attuali sono 42.546, salgono a 324 i ricoverati
I positivi attuali sono 42.546, salgono a 324 i ricoverati

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">EMPOLI</span> (<span class="caps">FIRENZE</span>), 23 <span class="caps">LUG</span> – C‘è un terzo indagato<br /> dalla procura di Firenze per la vicenda delle operatrici<br /> sanitarie spiate con una microcamera piazzata nei locali della<br /> doccia dello spogliatoio femminile al piano terra dell’ospedale<br /> San Giuseppe di Empoli (Firenze). Come i primi due finiti sotto la lente dei magistrati, anche<br /> il terzo sarebbe un tecnico dipendente di un’azienda che lavora<br /> in appalto per l’Asl Toscana Centro, e che avrebbe avuto<br /> accesso, come altre persone, alla stanza di servizio dove i<br /> carabinieri di Empoli, che portano avanti le indagini, hanno<br /> ritrovato i cavi e il monitor collegati alla telecamera<br /> incassata nel muro dello spogliatoio femminile. L’inchiesta<br /> ipotizza il reato di accesso abusivo in un sistema informatico<br /> protetto da misure di sicurezza. Prosegue poi la collaborazione<br /> degli esperti della polizia postale e di un gruppo specializzato<br /> in reati informatici e sessuali, per verificare l’ipotesi che le<br /> immagini filmate delle donne sotto la doccia siano finite su<br /> Internet, in qualche sito di natura pornografica. Un’altra<br /> ipotesi di reato sarebbe quella di revenge porn, ossia la<br /> condivisione pubblica di immagini o video intimi tramite<br /> Internet senza il consenso dei protagonisti, con finalità di<br /> vendetta, estorsione, ricerca di profitto o per annichilire la<br /> persona odiata. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.