Ucciso a martellate:pm Sassari chiede ergastolo per imputato

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Lunedì prossimo 18 luglio ci sarà la replica della difesa
Lunedì prossimo 18 luglio ci sarà la replica della difesa

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">SASSARI</span>, 11 <span class="caps">LUG</span> – ‘‘Condannate Claudio Dettori<br /> all’ergastolo. È stato Dettori a commettere la rapina e<br /> l’omicidio di Antonio Fara”, con l’aggravante della crudeltà e<br /> dell’abuso di relazione di ospitalità. È la richiesta presentata<br /> dal pm Giovanni Porcheddu al termine della sua requisitoria nel<br /> processo in corso alla Corte d’Assise di Sassari contro il<br /> 25enne sassarese Claudio Dettori, accusato dell’omicidio del<br /> barista 47enne Antonio Fara, ucciso la sera del 22 aprile 2021<br /> nel suo appartamento di via Livorno, al centro di Sassari.<br /> Il suo corpo era stato ritrovato la mattina del 23 aprile dai<br /> vigili del fuoco e dai carabinieri della Compagnia di Sassari,<br /> entrati nell’appartamento dopo avere ricevuto una telefonata<br /> dello stesso Dettori che prima di scappare denunciava un<br /> probabile omicidio in via Livorno.<br /> Davanti alla Corte presieduta dal giudice Mauro Pusceddu (a<br /> latere Giulia Tronci), l’imputato, difeso dall’avvocato Bruno<br /> Conti, si è sempre dichiarato innocente. Il pm Porcheddu con la<br /> sua requisitoria durata tre ore, ha fornito tutti gli elementi<br /> su cui si fonda la sua richiesta di condanna: dalle immagini di<br /> diverse telecamere di videosorveglianza della zona, in cui si<br /> vede Dettori che, in orari compatibili con l’omicidio, entra ed<br /> esce dall’appartamento di Fara, dove era ospitato da due mesi;<br /> ai risultati dei rilievi dei Ris di Cagliari sul luogo del<br /> delitto e sui reperti; fino alla relazione del medico legale e<br /> alle contestazioni riguardo alla versione dei fatti rilasciate<br /> in aula da Dettori. Secondo la ricostruzione del pm Dettori<br /> avrebbe ucciso Fara per rubargli l’‘incasso del bar (circa<br /> 700euro) e lo avrebbe ammazzato prima tramortendolo con pugni e<br /> calci, poi colpendolo alla testa con una padella, quindi<br /> cercando di strangolarlo con la cintura di un accappatoio e<br /> finendolo con due martellate fatali al capo. Alla requisitoria<br /> del pm segue l’intervento dell’avvocato di parte civile Simone<br /> Pisano. Lunedì prossimo ci sarà la replica della difesa. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.