This content is not available in your region

Ucraina: parte l'assalto russo a Sloviansk e Kramatorsk, i nuovi obiettivi di Putin

Access to the comments Commenti
Di Cristiano Tassinari  & Euronews World - AP - AFP - Ansa
euronews_icons_loading
Distrutta l'Università Pedagogica Nazionale di Kharkiv. (6.7.2022)
Distrutta l'Università Pedagogica Nazionale di Kharkiv. (6.7.2022)   -   Diritti d'autore  Evgeniy Maloletka/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved

Fuga da Sloviansk.

Nella città di 100.000 abitanti dell'est dell'Ucraina è scattata l'evacuazione generale.

Adesso la zona di guerra più pericolosa è proprio lì, tra Sloviansk e Kramatorsk.
Nel mirino anche Bakhmut

Accerchiamento russo

Dopo Lysychansk e Severodonetsk, seguendo la stessa strategia che ha permesso loro di controllare la maggior parte della regione di Lugansk, le truppe russe stanno cercando di circondare Sloviansk (si trovano a 16 km dall'ingresso in città) e di martellarla con il fuoco dell'artiglieria, prima di lanciare un assalto massiccio e definitivo. 

Ma lo Stato Maggiore ucraino rivendica di aver respinto i russi e ricacciati a Dolyna, una ventina di km più a nord, e di averne fermato l'avanzata anche in direzione di Kramatorsk.
"I russi hanno sparato contro le infrastrutture civili nelle aree di Siversk e Gryhorivka. Ma le unità ucraine hanno inflitto perdite significative al nemico durante il suo tentativo di offensiva nelle aree di Verkhnokamianske, Belogorivka e la stessa Gryhorivka", costringendo "gli occupanti a ritirarsi", ha riferito lo Stato Maggiore su Facebook

Attacchi russi a Donetsk, attacchi ucraini nel Donbass

Secondo le autorità ucraine, tra martedì e mercoledì almeno otto persone sono rimaste uccise nei bombardamenti nella regione di Donetsk. Tra le vittime, anche dei bambini, colpiti in zone residenziali.

Le forze filorusse del Donbass accusano a loro volta gli ucraini di aver ucciso quattro civili negli attacchi nel territorio sotto il loro controllo.
Lo stesso presidente ucraino Volodymyr Zelensky, su Telegram, ha annunciato che è in corso una controffensiva nella regione di Kherson e nella regione di Zaporizhzhia.

Il ministro degli Esteri russo, Serguei Lavrov, ha di nuovo accusato Kiev di usare le armi fornite dagli alleati "contro i civili soprattutto a scopo intimidatorio, il che è terrore di Stato", e l'Occidente di "essere responsabile della morte dei civili" nel Donbass e in tutta l'Ucraina. 

Nel quotidiano report sulla guerra, Mosca annuncia che nelle ultime 24 ore le truppe russe hanno ucciso un centinaio di soldati ucraini e che due lanciarazzi statunitensi Himar, in dotazione alle truppe ucraine, sono stati distrutti nell'area di Malotaranovka, pochi chilometri a sud di Kramatorsk. 

Kiev risponde che si tratta di "notizie false" e dichiara di aver fermato l'avanzata russa su diversi fronti e di aver inflitto ai russi molte perdite.

Ma le bombe non colpiscono soltanto il Donbass.

Ci sono combattimenti nella zona di Mikolaiv, nel sud, e anche la regione di Kharkiv subisce continui attacchi.

Le forze ucraine scavano trincee e fortificano le postazioni attorno a Kharkiv, la seconda città più grande dell'Ucraina, pronte a respingere una nuova offensiva russa.

Evgeniy Maloletka/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved
Distruzione a Kharkiv. (6.7.2022)Evgeniy Maloletka/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved