This content is not available in your region

'Ndrangheta infiltrata in rete ferroviaria, 41 indagati

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Pm Milano chiude indagini, tra accuse agevolazione delle cosche
Pm Milano chiude indagini, tra accuse agevolazione delle cosche

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">MILANO</span>, 06 <span class="caps">LUG</span> – Salgono a 41 gli indagati<br /> nell’inchiesta della Procura di Milano che ha ipotizzato, tra<br /> l’altro, presunte infiltrazioni delle cosche nei lavori sulla<br /> rete ferroviaria italiana e che lo scorso febbraio ha portato a<br /> 15 arresti. E’ quel che emerge dall’avviso di conclusione<br /> dell’indagine firmato dal pm della Dda milanese Bruna Albertini<br /> e notificato nei giorni scorsi, nel quale si contesta a oltre 30<br /> persone di far parte di “una associazione per delinquere,<br /> operante tra Varese e Milano e zone limitrofe nonché sull’intero<br /> territorio nazionale avente solidi e perduranti legami” con la<br /> cosca Nicoscia-Arena. Nelle oltre 50 pagine il pm, che contesta 34 capi di<br /> imputazione, sono anche ipotizzati reati tributari, bancarotta,<br /> riciclaggio, autoriciclaggio e per alcuni l’aggravante<br /> dell’agevolazione mafiosa, perche’ con un sistema di incassi ‘in<br /> nero’, società riconducibili ai clan, attive tra il Varesotto e<br /> Isola Capo Rizzuto (Crotone), avrebbero sostenuto affiliati<br /> detenuti e le loro famiglie. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.