This content is not available in your region

Tentato incendio a sede Lega, indagini Digos a Firenze

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Mentre c'era riunione con 15 militanti. Fiamma spenta subito
Mentre c'era riunione con 15 militanti. Fiamma spenta subito

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">FIRENZE</span>, 01 <span class="caps">LUG</span> – Indagini della Digos sono state<br /> avviate sull’attentato incendiario di giovedì sera alla sede di<br /> Firenze della Lega. La Digos ha ricevuto la denuncia e sta<br /> acquisendo le immagini riprese dalle telecamere della zona, sia<br /> pubbliche sia private, per individuare chi abbia agito dando<br /> fuoco al citofono della sede politica, al piano terreno di una<br /> ex banca, sulla strada, in viale Corsica. Secondo quanto<br /> appreso, sulla facciata dell’edificio, come nei paraggi, non<br /> sono state rilevati scritte o simboli di rivendicazione<br /> politica, cosi come non é stato abbandonato alcun volantino. Le<br /> indagini proseguono senza escludere alcuna pista. Gli<br /> investigatori della Digos sono già al lavoro e passeranno al<br /> vaglio le telecamere del quartiere. Il segretario comunale del<br /> Carroccio Federico Bussolin racconta “Abbiamo spento subito la<br /> fiamma. Io ero a fare una riunione con alcuni militanti, una<br /> quindicina, “improvvisamente sento bussare ad una finestra, era<br /> verso le 21.30. Esco fuori perché pensavo fosse un iscritto che<br /> voleva entrare, e invece vedo questa fiamma che ricopriva i<br /> citofoni. Quindi, citofoni da rifare e, per di più, non c’era<br /> nessuno fuori”. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.