This content is not available in your region

Ruby ter: senatrice Rossi, per me 10 anni di gogna e dolore

Access to the comments Commenti
Di ANSA
'Anche per i miei cari e per mio figlio, gli chiedo scusa'
'Anche per i miei cari e per mio figlio, gli chiedo scusa'

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">MILANO</span>, 29 <span class="caps">GIU</span> – “Sono dieci anni che vivo una<br /> condizione da imputata e la ritengo una vicenda assurda e<br /> soprattutto dolorosa che non ha colpito solo la mia persona, ma<br /> ha colpito anche tutti i miei cari, la mia famiglia e mio<br /> figlio, l’unica persona a cui sento di dover chiedere scusa per<br /> avergli fatto vivere questi anni della sua adolescenza nel<br /> turbine di un fango mediatico e nel pregiudizio di un sistema<br /> che ha coinvolto sua madre”. Così si è espressa con i cronisti,<br /> in una pausa dell’udienza sul caso Ruby ter, la senatrice Maria<br /> Rosaria Rossi, presente oggi in aula per assistere alle arringhe<br /> dei suoi legali, che nel chiedere l’assoluzione hanno sostenuto<br /> che lei “è stata messa alla gogna per 10 anni”. “Ho ritenuto di essere presente qui oggi per il rispetto di<br /> questo Tribunale e per la condizione dell’attività istituzionale<br /> che svolgo – ha aggiunto l’ex assistente di Silvio Berlusconi – Io sono accusata per falsa testimonianza per dichiarazioni che<br /> risalgono esattamente a 10 anni fa”. E ha concluso: “Resto<br /> fiduciosa che questo Tribunale riconosca la mia innocenza e che<br /> pronunci sentenza di assoluzione nei miei confronti”. A chi le<br /> ha chiesto come siano ora i suoi rapporti con Berlusconi, la<br /> senatrice ha risposto: “Buoni come sempre”. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.