This content is not available in your region

Siccità: Comune vieta secondo lavaggio dal parrucchiere

Access to the comments Commenti
Di ANSA
A Castenaso, nel Bolognese. Il sindaco: 'Cittadini capiscono'
A Castenaso, nel Bolognese. Il sindaco: 'Cittadini capiscono'

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">BOLOGNA</span>, 28 <span class="caps">GIU</span> – Per far fronte alla crisi idrica e<br /> limitare i consumi di acqua, a Castenaso, comune alle porte di<br /> Bologna, i parrucchieri e i barbieri dovranno effettuare un solo<br /> lavaggio della testa ai clienti oltre al risciacquo. Lo prevede<br /> l’ordinanza anti sprechi firmata dal sindaco Carlo Gubellini. Un rubinetto lasciato aperto, spiega il Comune, eroga<br /> mediamente 13 litri al minuto. Per questo motivo, dice il<br /> sindaco al Corriere di Bologna, “moltiplicando per il numero di<br /> parrucchieri, circa dieci, e il numero di abitanti sul nostro<br /> territorio, poco meno di sedicimila, significa un risparmio di<br /> migliaia di litri d’acqua al giorno”. E’ prevista una sanzione e<br /> saranno fatti controlli, “ma l’intento non è punitivo”. “Nessuno ha protestato – ha detto ancora il primo cittadino<br /> al Resto del Carlino – hanno capito la ratio dell’ordinanza, che<br /> non è vessatoria”. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.