Bimba di origini italiane morta avvelenata in asilo a Lione

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Aveva 11 mesi, padre originario di Bergamo, arrestata maestra
Aveva 11 mesi, padre originario di Bergamo, arrestata maestra

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">MILANO</span>, 26 <span class="caps">GIU</span> – Una bambina di 11 mesi di origini<br /> italiane è stata avvelenata ed è morta mercoledì scorso in un<br /> asilo di Lione. A ucciderla sarebbe stata la sua maestra, che è<br /> stata arrestata. Il padre della piccola si chiama Fabio<br /> Bertuletti, ingegnere di 37 anni di Torre Boldone (Bergamo), che<br /> vive da anni a Lione assieme alla moglie francese. L’ausiliaria puericultrice dell’asilo “esasperata dal pianto<br /> della bambina – spiegano gli inquirenti francesi – prima l’ha<br /> cosparsa e poi le ha fatto ingerire un prodotto caustico”. La<br /> bambina avrebbe compiuto un anno giovedì prossimo. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti francesi, la<br /> maestra, 27 anni, si trovava da sola nell’asilo privato<br /> People&Baby di Lione e stanca del pianto della piccola,<br /> l’avrebbe cosparsa con un liquido per sgorgare i lavandini e poi<br /> glielo avrebbe fatto ingerire. Trasportata d’urgenza in<br /> ospedale, non c‘è stato niente da fare per salvarla. Dopo aver sostenuto in un primo momento l’assunzione<br /> accidentale dell’acido, la donna ha confessato ed è stata<br /> arrestata per omicidio. Il padre Fabio Bertuletti, project<br /> manager nella gestione e pianificazione di progetti di linee<br /> aeree ad alta ed altissima tensione, dopo la laurea in<br /> Ingegneria a Bergamo ha lavorato per studi e ditte italiane per<br /> poi trasferirsi in Francia con la moglie Sophie. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.