This content is not available in your region

12enne alla guida in video su Tik Tok, sanzione da 6mila euro

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Alla famiglia, segnalazione alla Procura dei Minori di Napoli
Alla famiglia, segnalazione alla Procura dei Minori di Napoli

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">NAPOLI</span>, 26 <span class="caps">GIU</span> – La Polizia Locale di Arzano<br /> (Napoli) ha notificato una sanzione da 6mila euro ai genitori<br /> del 12enne, segnalato alla Procura dei Minori, che in un video<br /> pubblicato su Tik-Tok è ritratto mentre sfreccia alla guida di<br /> una Smart. Il padre del ragazzino, scarcerato di recente, è<br /> ritenuto legato a un gruppo criminale della zona che ha<br /> ramificazioni anche a Secondigliano e Melito.<br /> A metterlo alla guida della vettura, però, secondo quanto è<br /> emerso dagli accertamenti, è stato un’altra persona: si tratta<br /> di un maggiorenne, P.S. le sue iniziali, identificato e<br /> ascoltato negli uffici del comando della Polizia Locale di<br /> Arzano. Il giovane, nell’area a Nord di Napoli, è noto anche con<br /> l’alias “o nano”, lo stesso di un personaggio della serie TV<br /> Gomorra.<br /> Gli avrebbe concesso di mettersi alla guida della vettura per<br /> esaudire il desiderio del 12enne, appassionato di moto e auto.<br /> Insieme con gli assistenti sociali, gli agenti della Polizia<br /> Locale e il loro comandante, Biagio Chiariello, hanno bussato<br /> alla porta dell’abitazione della famiglia, che si trova in una<br /> zona di Arzano già nota per fatti di cronaca: oltre ai verbali,<br /> per complessivi 6mila euro, sono stati contestati anche<br /> l’incauto affidamento, sia a colui che ha messo il minorenne<br /> alla guida sia alla donna intestataria del contratto di noleggio<br /> dell’auto adoperata per la bravata.<br /> Al vaglio della Polizia Locale c‘è poi un altro video, dove,<br /> ancora una volta, è protagonista il 12enne insieme con un<br /> gruppo di coetanei: in quelle immagini tutti interpretano dei<br /> mafiosi. Anche questo video è stato pubblicato sui social,<br /> sempre più utilizzati per condividere messaggi testuali e<br /> audiovisivi espliciti di ispirazione camorristica. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.