Siccità: se non piove, risaie a rischio da luglio

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Allarme da Consorzi, Confagricoltura e Coldiretti
Allarme da Consorzi, Confagricoltura e Coldiretti

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">TORINO</span>, 18 <span class="caps">GIU</span> – Senza pioggia e adeguate misure le<br /> risaie del vercellese saranno a rischio “dalla prima settimana<br /> di luglio”. “Tutto ruota attorno a tre fattori: le<br /> precipitazioni, il rilascio di acqua dai bacini montani e una<br /> deroga al deflusso minimo vitale dei fiumi. Purtroppo per il<br /> riso non abbiamo un piano B”, sostiene Benedetto Coppo,<br /> presidente di Confagricoltura Vercelli e Biella. In un periodo<br /> dell’anno dove le risaie dovrebbero essere allagate nei giorni<br /> scorsi è stato più volte ribadito che la situazione di<br /> sofferenza idrica è altissima. Lo sottolinea la Coldiretti<br /> Novara e Vco (Verbano-Cusio-Ossola), dopo che lo ha segnalato<br /> l’Est Sesia, il Consorzio di irrigazione e bonifica più grande<br /> d’Italia: 200 dipendenti, una sede principale a distaccamenti in<br /> Lomellina e nell’Oltrepò Pavese per una superficie di 334.505<br /> ettari di cui il 44,6 % in Piemonte e il 55,4% in Lombardia.<br /> “Nella parte bassa del Vercellese se non riusciremo a sommergere<br /> nell’arco della prossima settimana, potrebbero essere<br /> compromesse diverse decine di ettari di risaie”. Questo il<br /> commento sulla siccità di Stefano Bondesan, presidente di Ovest<br /> Sesia (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.