This content is not available in your region

Estorsione all'ex sindaca Appendino, cominciato il processo

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Domani verrà ordinata l'autopsia
Domani verrà ordinata l'autopsia

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">TORINO</span>, 15 <span class="caps">GIU</span> – È cominciato oggi in tribunale a<br /> Torino il processo per la presunta estorsione ai danni di Chiara<br /> Appendino e della viceministro Laura Castelli di cui si sarebbe<br /> reso autore l’ex portavoce della sindaca Luca Pasquaretta. La<br /> vicenda, risalente al 2018, rientra in un’inchiesta più vasta<br /> che annovera sei imputati. Secondo l’accusa del pm Gianfranco Colace, dopo la cessazione<br /> del suo rapporto di collaborazione con la sindaca, Pasquaretta<br /> avrebbe esercitato pressioni per ottenere nuovi incarichi. L’ex<br /> portavoce però respinge l’addebito e Appendino e Castelli non si<br /> sono costituite parte civile. Il tribunale ha respinto una<br /> eccezione degli avvocati sulla utilizzabilità di alcune<br /> intercettazioni telefoniche e non ha accolto la proposta<br /> presentata dalla difesa di uno degli imputati, Giuseppe<br /> Musacchio, all’epoca commissario straordinario del Consorzio di<br /> Bonifica della Basilicata, di trasferire a Roma o a Matera la<br /> parte del processo che lo riguarda. La causa è stata aggiornata<br /> a settembre. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.