This content is not available in your region

Sequestrati da Gdf beni per 1,3 milioni a narcotrafficante

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Sigilli a terreno e fabbricati in Calabria e a Bologna
Sigilli a terreno e fabbricati in Calabria e a Bologna

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">CATANZARO</span>, 09 <span class="caps">GIU</span> – Beni per un valore di 1,3<br /> milioni di euro sono stati sequestrati dalla Guardia di finanza<br /> dei Comandi provinciali di Catanzaro e Bologna, con il<br /> coordinamento della Procura distrettuale del capoluogo<br /> calabrese, ad un narcotrafficante internazionale originario del<br /> vibonese da tempo residente in Emilia Romagna.<br /> Il provvedimento è stato disposto dal Tribunale di Catanzaro.<br /> Il narcotrafficante, coinvolto in vari procedimenti penali per<br /> l’importazione in Italia di ingenti carichi di sostanze<br /> stupefacenti provenienti dal Sudamerica nascosti in carichi di<br /> merce di copertura come tubi di plastica inseriti in blocchi di<br /> marmo, controsoffittature in plastica, è attualmente in carcere<br /> dove dovrà scontare una condanna valida fino al 3 ottobre 2045.<br /> Il sequestro scaturisce oltre che da una valutazione del profilo<br /> criminale dell’interessato, inserito a pieno titolo nella<br /> categoria dei soggetti connotati da pericolosità sociale, anche<br /> da indagini economico-patrimoniali svolte dagli uomini dei<br /> Gg.i.c.o. dei Nuclei di Polizia Economico-Finanziaria di<br /> Catanzaro e Bologna con il coordinamento della Procura di<br /> Catanzaro. Dalle analisi effettuate è stato possibile accertare<br /> un’evidente sproporzione tra il valore del patrimonio accumulato<br /> nel tempo e le fonti di reddito lecite a lui riconducibili.<br /> I sigilli sono stati apposti dai finanzieri ad un appezzamento<br /> di terreno in provincia di Vibo Valentia e due fabbricati di<br /> pregio in provincia di Bologna.<br /> Nel 2014, il soggetto era stato destinatario di un analogo<br /> provvedimento di confisca emesso dall’autorità giudiziaria di<br /> Bologna poi annullato dalla Cassazione che, accogliendo le<br /> doglianze dell’interessato che aveva sancito la competenza della<br /> Procura di Catanzaro. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.