This content is not available in your region

Alpinisti bloccati a 4.000 m., soccorso estremo per salvarli

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Vento e nebbia hanno reso complesso il recupero
Vento e nebbia hanno reso complesso il recupero

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">AOSTA</span>, 02 <span class="caps">GIU</span> – Bloccati da nebbia e raffiche di<br /> vento, tre alpinisti sono stati salvati a quota 4.100 dopo un<br /> complesso intervento di recupero da parte del Soccorso alpino<br /> valdostano. Gli scalatori – tutti italiani – hanno lanciato<br /> l’allarme alle 15: si trovavano sotto al cima della Piramide<br /> Vincent, lungo la Cresta del Soldato, sul versante valdostano<br /> del massiccio del Monte Rosa.<br /> I primi tentativi di recupero in elicottero non sono andati a<br /> buon fine, così come quelli via terra: una prima squadra di<br /> soccorritori ha dovuto ripiegare una volta arrivata a 4.050<br /> metri di quota: “Il vento era troppo forte”, spiegano. Gli<br /> alpinisti sono stati raggiunti solo intorno alle 19,30, dopo che<br /> due tecnici del soccorso sono stati scaricati dall’elicottero<br /> in alta quota e hanno proseguito a piedi dal versante Sud. I tre<br /> sono poi stati assistiti durante la salita verso la vetta, prima<br /> di iniziare la discesa lungo la via normale. Non appena le<br /> condizioni meteo lo hanno permesso sono stati raggiunti<br /> dall’elicottero che li ha riportati a valle.<br /> Le operazioni sono state coordinate dal Soccorso Alpino<br /> Valdostano, dal <span class="caps">CNSAS</span> del Piemonte e dalla Guardia di Finanza.<br /> (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.