This content is not available in your region

Sorelle ferite con acido, indagini per "deturpazione permanente"

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Reato prevede pene tra 8 e 14 anni, fascicolo Procura di Napoli
Reato prevede pene tra 8 e 14 anni, fascicolo Procura di Napoli

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">NAPOLI</span>, 31 <span class="caps">MAG</span> – Ipotizza il reato di “deformazione<br /> dell’aspetto della persona mediante lesioni permanenti al viso”<br /> la Procura di Napoli che, insieme con la Squadra Mobile della<br /> Questura partenopea, sta indagando sul grave episodio avvenuto<br /> poco dopo l’una del 30 maggio scorsi lungo corso Amedeo di<br /> Savoia, dove due sorelle di 24 e 17 anni sono rimaste ustionate<br /> da sei persone, che viaggiavano in sella a tre scooter, le quali<br /> hanno lanciato contro le vittime dell’acido prima di darsi alla<br /> fuga. Il reato contro la deturpazione permanente della persona<br /> contempla una condanna dura, che varia tra otto a quattordici<br /> anni di reclusione. Dopo l’agguato le due donne sono state<br /> medicate nell’ospedale ‘Cardarelli’ dove hanno trascorso la<br /> notte, nel reparto “grandi ustioni”, prima di essere dimesse. La<br /> sorella maggiore ha riportate lesioni alla guancia sinistra e ad<br /> un braccio, mentre la minore alla guancia destra ed al naso.<br /> (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.