This content is not available in your region

Scuola: sindacati, 'tutti uniti in protesta'

Access to the comments Commenti
Di ANSA
"Si trovino le risorse per rinnovo contratto ad 1 mln persone"
"Si trovino le risorse per rinnovo contratto ad 1 mln persone"

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">ROMA</span>, 30 <span class="caps">MAG</span> – Le maggiori sSigle sindacali degli<br /> insegnanti in piazza e in sciopero contro le politiche sulla<br /> scuola del ministro Bianchi e del Governo Draghi. In piazza<br /> Santi Apostoli a Roma uniti in protesta i coordinatori delle<br /> sigle dei sindacati spiegano le motivazioni dello sciopero. “Si<br /> continuano a ripetere gli stessi errori. Oggi siamo qui tutti<br /> insieme perché la scuola non ci sta ad essere tagliata per<br /> l’ennesima volta”, accusa la segreteria generale Cisl Scuola<br /> Ivana Barbacci. “Il governo ha deciso di introdurre con un<br /> decreto legge il sistema di formazione destinato a pochi<br /> insegnanti senza finalità, senza qualità e senza uno scopo ben<br /> preciso”, prosegue. “Sono previsti 11600 tagli personale nei<br /> prossimi anni che andranno a creare disagio in termini anche<br /> quelli che sono gli obiettivi del Pnrr non diminuendo il numero<br /> di alunni per classe”, continua. “Ci sono 250mila docenti<br /> precari che stanno svolgendo servizio da oltre 36 mesi e per<br /> queste persone non serve una sanatoria ma un percorso adeguato.<br /> E c‘è poi il tema del rinnovo del contratto di 1 milione e<br /> 200mila lavoratori che sono i meno pagati della pubblica<br /> amministrazione. Le fa eco Francesco Sinopoli di Flc Cgil. “Non<br /> si sta investendo sulla scuola, non si sta garantendo il diritto<br /> allo studio”, dice il sindacalista. “Questo decreto legge è<br /> assurdo e istituisce un sistema di formazione selettivo che<br /> viene finanziato tagliando gli organici. Non si riconosce i<br /> precari il loro valore”. Per il coordinatore nazionale Rino Di<br /> Meglio della Gilda “c‘è stato uno stanziamento di risorse<br /> offensivo, con un contratto scaduto, parliamo di 40-50 euro<br /> netti procapite a fronte di un’inflazione al 7% che sta<br /> impoverendo la gente”. Proteste anche da Snals con la<br /> segreteria generale Elvira Serafini e da Marcello Pacifico di<br /> Anief. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.