This content is not available in your region

Caro gasolio: pescherecci Fiumicino fermi in porto

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Di nuovo stato di agitazione, 'costi gestione proibitivi'
Di nuovo stato di agitazione, 'costi gestione proibitivi'

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">ROMA</span>, 26 <span class="caps">MAG</span> – Come preannunciato ieri sera, tutti<br /> fermi da oggi all’ormeggio nel porto canale gli oltre venti<br /> pescherecci, oltre alle imbarcazioni da piccola pesca, di<br /> Fiumicino. Contro il caro gasolio e le problematiche della<br /> categoria, anche la prima marineria nel Lazio per quantitativo<br /> di pescato e la seconda per numero di imbarcazioni dopo Anzio, è<br /> entrata infatti di nuovo in stato di agitazione, dopo le<br /> proteste già messe in atto a marzo scorso: un fermo ad oltranza<br /> finchè non ci saranno risposte “soddisfacenti dal Governo” <br /> visto che i “costi gestionali sono ormai proibitivi”. Non sono escluse altre iniziative unitarie con le altre<br /> marinerie del Lazio. Se il fermo proseguirà per molti giorni,<br /> non è escluso che, come accaduto in marzo, ristoranti, pescherie<br /> ed attività all’ingrosso debbano ricorrere a scorte o a prodotti<br /> d’importazione. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.