'Ndrangheta: il Brasile conferma estradizione Rocco Morabito

Access to the comments Commenti
Di ANSA
E' ritenuto tra più importanti trafficanti internazionali droga
E' ritenuto tra più importanti trafficanti internazionali droga

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">REGGIO</span> <span class="caps">CALABRIA</span>, 25 <span class="caps">MAG</span> – La prima sezione della<br /> Corte suprema federale (Stf) del Brasile ha confermato<br /> l’autorizzazione all’estradizione in Italia del narcotrafficante<br /> della ‘ndrangheta Rocco Morabito, considerato uno dei criminali<br /> più ricercati al mondo. Lo scrive l’Agência Brasil. L’agenzia ha ricordato che Morabito era stato arrestato nel<br /> maggio dello scorso anno dalla Polizia federale a João Pessoa e<br /> poi trasferito al penitenziario Federale di Brasilia, dove è da<br /> allora detenuto. Nel marzo di quest’anno lo stesso massimo<br /> tribunale brasiliano aveva già concesso l’approvazione<br /> all’estradizione ma ieri ha ribadito la sua decisione<br /> respingendo un ricorso dei legali della difesa di Morabito che<br /> avevano sostenuto l’illegalità delle procedure. I giudici hanno<br /> votato all’unanimità il rigetto dell’istanza e disposto la fine<br /> del processo di estradizione. Ora il governo federale sarà<br /> incaricato di consegnare il boss alle autorità italiane.<br /> Rocco Morabito, di 56 anni, boss della ‘ndrangheta, è<br /> considerato uno dei più importanti trafficanti internazionali di<br /> droga al mondo. La richiesta di estradizione era stata fatta dal<br /> Ministero della Giustizia italiano sulla base di un<br /> provvedimento di carcerazione emesso dalla Procura generale di<br /> Reggio Calabria per l’esecuzione delle condanne che sono state<br /> comminate al narcotrafficante. Morabito, in particolare, deve<br /> scontare condanne inflittegli dalle Corti d’appello di Palermo,<br /> Milano e Reggio Calabria e rese definitive dalla conferma da<br /> parte della Corte di cassazione. Il narcotrafficante è<br /> originario di Africo, il centro aspromontano crocevia delle più<br /> potenti cosche della ‘ndrangheta reggina, da dove ha poi esteso<br /> i suoi interessi criminali praticamente a livello mondiale.<br /> (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.