This content is not available in your region

Vaiolo delle scimmie, casi in aumento in Europa

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Il vaiolo delle scimmie ha fatto la sua apparizione in Europa.
Il vaiolo delle scimmie ha fatto la sua apparizione in Europa.   -   Diritti d'autore  AP/CDC

Aumentano i contagi da virus del vaiolo delle scimmie nei paesi europei. Ad oggi, rende noto l'Oms, sono almeno 8 i Paesi Europei che hanno segnalato questo tipo di infezione. Nel mondo si contano invece già 80 casi confermati. Anche in Italia l'infezione ha fatto registrare altri due casi che si aggiungono al primo confermato in settimana. Ogni caso riscontrato ha una decina di contatti ed è in atto dunque lo screening su 30 contatti.

"Si pensa che il vaiolo della scimmia abbia una trasmissibilità moderata tra gli umani", ha dichiarato Christian De Keersmaecker, portavoce della Commissione europea. "La probabilità di un'ulteriore espansione del virus attraverso contatti stretti come l'attività sessuale è alta". I recenti casi sono comunque "atipici per diverse ragioni", ha affermato Hans Kluge, direttore dell'Oms per l'Europa e la trasmissione potrebbe essere in corso da tempo.

La probabilità di un'ulteriore espansione del virus attraverso contatti stretti come l'attività sessuale è alta.
Christian De Keersmaecker
Portavoce della Commissione europea

Il vaiolo delle scimmie, detto anche monkeypox, si può trasmettere attraverso un rapporto sessuale non protetto, ma anche tramite un contatto con secrezioni respiratorie e lesioni cutanee.

Buone speranze per gli antivirali

La casa farmaceutica Siga Technologies sta già lavorando su un antivirale, per cui ci sono buone speranze.

"Questo medicinale è stato sviluppato con il patrocinio del governo americano, in primo luogo per essere stoccato, nell'eventualità di un ritorno del vaiolo o di un suo possibile uso come arma chimica", spiega Dennis Hruby, Direttore scientifico presso Siga Technologies. "Questo farmaco è efficace contro un gruppo specifico di virus: il vaiolo, il Vaccinia virus e anche il vaiolo delle scimmie. È già stato approvato negli Stati Uniti con il nome di TPOX ed è stato recentemente approvato dall'Agenzia europea per i medicinali per trattare tutti gli Orthopoxvirus - incluso il vaiolo delle scimmie. Sono molto ottimista", conclude Dennis Hruby.

Il primo caso di vaiolo delle scimmie in Europa era stato notificato esattamente un anno fa nel Regno Unito, su un paziente in provenienza dalla Nigeria.