This content is not available in your region

Falcone: sorella, mi disse che bisognava salvare democrazia

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Maria Falcone inaugura Arena Bookstock Salone Libro Torino
Maria Falcone inaugura Arena Bookstock Salone Libro Torino

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">TORINO</span>, 19 <span class="caps">MAG</span> – “Non ricordate soltanto l’uccisione<br /> e la morte ma approfondite lo studio su chi era Giovanni<br /> Falcone. Non era soltanto un magistrato antimafia, era un uomo<br /> che amava le istituzioni democratiche del nostro Paese”. È<br /> l’appello di Maria Falcone, sorella del magistrato assassinato<br /> dalla mafia 30 anni fa, agli studenti presenti all’Arena<br /> Bookstock del Salone del Libro. “L’ultima volta che ho visto Giovanni, mi disse che bisognava<br /> fare presto per salvare la democrazia nel nostro Paese – ricorda – In questo anniversario dalla strage di Capaci ho avuto la<br /> percezione che, dopo tanti anni di progetti nelle scuole, si ha<br /> la conoscenza del fenomeno mafia anche fuori dal Meridione. Sud<br /> più estremo e Nord più estremo si sono uniti nella lotta alla<br /> mafia e questo è per me il regalo più grande nel 30esimo<br /> anniversario dalla morte di Giovanni”. “Giovanni non voleva essere un eroe, voleva essere soltanto<br /> un bravo magistrato”, dice ancora Maria Falcone, auspicando<br /> “qualche aggiustamento” alla legge sui beni confiscati alla<br /> criminalità organizzata, perché la burocrazia “a volte non va<br /> per il verso il giusto”. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.