This content is not available in your region

Il Premio Ischia a Lucio Caracciolo e alla carriera a Cremonesi

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Riconoscimenti anche a De Stefano, Zafesova e Testi
Riconoscimenti anche a De Stefano, Zafesova e Testi

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">ROMA</span>, 18 <span class="caps">MAG</span> – Lucio Caracciolo, fondatore e<br /> direttore della rivista Limes, è il vincitore del Premio Ischia<br /> Internazionale di giornalismo. Ad Anna Zafesova, giornalista de<br /> La Stampa, va il riconoscimento per la carta stampata, a Elena<br /> Testi, giornalista de La 7, per il giornalismo televisivo, a<br /> Lorenzo Cremonesi del Corriere della Sera il Premio alla<br /> carriera, mentre la direttrice di Rai Sport, Alessandra De<br /> Stefano, vince il premio per il giornalismo sportivo. Lo ha deciso la giuria presieduta da Giulio Anselmi e<br /> composta da Andrea Abodi, Lucia Annunziata , Luigi Contu,<br /> Alessandro Barbano, Enzo D’Errico, Giuseppe De Bellis, Giovanni<br /> Grasso, Lucio Fontana, Carlo Gambalonga, Federico Monga, Mario<br /> Orfeo, Agnese Pini, Fabio Tamburini e Alessandra Galloni. La<br /> cerimonia si terrà il 1 e 2 luglio a Casamicciola. Lucio Caracciolo è stato premiato per essersi distinto per<br /> l’equilibrio dimostrato nel dibattito politico, spesso<br /> polarizzato, che da due mesi accompagna le varie fasi del<br /> conflitto in Ucraina. Anna Zafesova ha seguito la vicenda<br /> ucraina con numerosi articoli, svolgendo un prezioso ruolo di<br /> coordinamento per il quotidiano torinese con le fonti a Mosca,<br /> Kiev ed in Italia. Elena Testi si è distinta come esempio della<br /> intera schiera di free lance che hanno vissuto in prima persona,<br /> con coraggio e trasparenza, le varie storie della complicata<br /> fase bellica. Alessandra De Stefano, prima donna alla direzione<br /> della testata giornalistica Rai Sport, è stata premiata per il<br /> suo lavoro di inviata al seguito del ciclismo nazionale ed<br /> internazionale e per la conduzione della fortunata trasmissione<br /> Il circolo degli anelli durante le Olimpiadi. Il premio alla carriera è stato assegnato a Lorenzo<br /> Cremonesi, che come inviato di guerra per il Corriere della Sera<br /> dalla fine degli anni Ottanta ha raccontato in prima persona,<br /> con coraggio e professionalità, i momenti più delicati in molti<br /> punti caldi del mondo, Iraq e Afghanistan, Libano e Pakistan, ed<br /> in queste settimane in Ucraina. Un riconoscimento, infine, verrà dato dalla Fondazione<br /> Premio Ischia per i 30 anni del Tg5, per il mensile di cinema<br /> Ciak e per il 130/o anniversario de Il Mattino. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.