This content is not available in your region

Il 13 maggio: dall'attentato al Papa alla riduzione delle testate nucleari, una data nella storia

Access to the comments Commenti
Di euronews
George W.Bush
George W.Bush   -   Diritti d'autore  Screenshot da video d'archivio   -  

Il 13 maggio del 1981 Ali Agca sparò a Papa Giovanni Paolo II, e il 13maggio del 2002 - vent'anni fa - George W.Bush da una parte e Vladimir Putin annunciarono al mondo l'accordo per la riduzione delle testate nucleari (il Trattato sarà firmato il 24 dello stesso mese). 

A questi due eventi abbiamo dedicato la video-copertina, ma il 13 maggio è un giorno importante, che ha arricchito la storia nel corso dei secoli: dalla nascita di Maria Teresa d'Asburgo, nel 1717 (prima e unica erede donna dei beni imperiali, e proprio dall'opposizione di molti stati tedeschi, appoggiati da Francia e Spagna, derivò la guerra di successione, al termine della quale Maria Teresa si vide riconoscere il diritto a ereditare tutti i possedimenti, ma non ad ascendere al trono imperiale: sarà "solo" imperatrice consorte, in quanto moglie di Francesco I di Lorena) fino all'indipendenza dell'Ecuador nel 1830, e poi alla dichiarazione di guerra degli Stati Uniti al Messico nel 1846, e ancora la fine della schiavitù in Brasile nel 1888 con la Lei Aurea firmata da Isabella Gonzaga d'Orleans-Braganza.  Nel 1917 la prima apparizione mariana a Fatima. 

E poi il 13 maggio del 1940 il celebre discorso inaugurale del neo-eletto premier britannico, Winston Churchill: "non posso promettervi altro che sangue, fatica, lacrime e sudore", disse davanti alla Camera dei Comuni - la potenza coloniale era in guerra da più di un semestre. 

Ma già tre anni dopo - esattamente tre anni dopo, il 13 maggio del 1943 - i tedeschi degli Africakorps, il cui nome è strettamente legato a quello di Erwin Rommel - si arresero agli Alleati, mettendo quindi fine alla campagna del Nordafrica. 

È però solo nel 1962 che l'Algeria otterrà l'indipendenza, dopo una lunga guerra a metà della quale si posiziona - il 13 maggio del 1958 - il colpo di Stato del generale Massu, comandante della X divisione paracadutisti, in appoggio all'avvocato e riservista dei paracadutisti Pierre Lagaillarde per impedire la nascita del governo di Pierre Pfimlin e imporre un riorientamento della politica francese in Algeria, mantenendo quindi l'Algeria francese in seno alla Repubblica. Indirettamente, questa crisi causò il ritorno di Charles De Gaulle, generale in pensione, richiamato al governo, e la nascita in Francia della V Repubblica. 

E sempre in Francia il 13 maggio del 1968 la sinistra radunò in piazza a Parigi oltre 800.000 persone. Fu l'inizio del "maggio francese". 

In Italia ricordiamo la legge delle Guarentigie, nel 1871 (regolò i rapporti tra il neonato Stato italiano e il Vaticano, e sarà poi rimpiazzato dai Patti lateranensi del 1929);  prima tappa del primo Giro d'Italia, nel 1909, con partenza da Milano, piazzale Loreto. E anche la legge Basaglia, che aboì i manicomi. Approvata il 13 maggio del 1978. Nel 1.999 Carlo Azeglio Ciampi diviene il decimo presidente della Repubblica italiana e due anni dopo, il 13 maggio del 2.001, la Cada della Libertà guidata da Silvio Berlusconi vince le elezioni battendo l'Ulivo di Francesco Rutelli. 

Infine: non è in Italia ma è italiana la protagonista, Sonia Maino, vedova di Rajiv Gandhi: vince le elezioni - era il 13 maggio 2.004ma dovrà rinunciare alla guida del governo a causa delle sue origini straniere.