This content is not available in your region

Ucraina: Caritas, cinquanta 'Bucha' in Polyssia

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Torture e uccisioni. Cinque bimbi morti a scuola
Torture e uccisioni. Cinque bimbi morti a scuola

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">ZHYTOMIR</span>, 05 <span class="caps">MAG</span> – Ci sono una cinquantina di<br /> villaggi in Polyssia, regione nell’Ucraina del Nord ai confini<br /> con la Bielorussia, che “hanno vissuto orrori come a Bucha”. Lo<br /> dice all’<span class="caps">ANSA</span> il direttore di Caritas Kiev-Zhytomyr, padre<br /> Vitalyi Uminskyi, nell’ambito dell’incontro con la fondazione<br /> pontificia Aiuto alla Chiesa che Soffre. Caritas Spes riferisce<br /> di torture, uccisione di civili, distruzioni e saccheggi. In uno<br /> dei villaggi, Maryanivka, sono morti cinque bambini che erano<br /> usciti dal rifugio della scuola che in quel momento è stata<br /> attaccata. I villaggi sono stati occupati dai russi per 47<br /> giorni, ora liberati, ma solo in questi giorni sono stati<br /> raggiunti da Caritas, con grande difficoltà, perché quasi tutte<br /> le strade intorno sono minate. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.