Madre e figlia uccise: Nicolò operato è ancora in pericolo vita

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Ricoverato in prognosi riservata all'ospedale di Varese
Ricoverato in prognosi riservata all'ospedale di Varese

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">VARESE</span>, 05 <span class="caps">MAG</span> – Resta ricoverato in pericolo di<br /> vita all’ospedale di circolo di Varese Nicolò Maja, il ragazzo<br /> di 23 anni unico sopravvissuto alla furia omicida del padre<br /> Alessandro che ieri, nella loro casa di Samarate, ha ucciso la<br /> moglie Stefania e la figlia Giulia di 16 anni. Nicolò è stato<br /> colpito ripetutamente alla testa con un martello (al vaglio<br /> degli inquirenti anche l’uso di un trapano) ha riportato un<br /> gravissimo trauma cranico ed è stato sottoposto ad un delicato<br /> intervento chirurgico. Se dovesse sopravvivere, Nicolò – diplomato perito<br /> aeronautico con la passione del volo – avrebbe comunque danni<br /> permanenti la cui entità è da valutare. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.