This content is not available in your region

1 maggio: manifesti provocatori a Lipari, "Cercasi schiavo"

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Irregolarità nel settore turistico.Assoimprese,facciano denuncia
Irregolarità nel settore turistico.Assoimprese,facciano denuncia

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">LIPARI</span>, 01 <span class="caps">MAG</span> – Per il 1° Maggio il centro storico<br /> di Lipari è stato tappezzato di manifesti con la scritta<br /> “Cercasi schiavo”. Un messaggio provocatorio, nel giorno della<br /> Festa del Lavoro, per denunciare presunte violazioni<br /> contrattuali nel settore turistico. Nel manifesto si legge: “Per<br /> la stagione estiva 800 euro al mese, 10 ore al giorno, no tfr.<br /> Contratto irregolare o stipendio a nero. Giorno libero? Ah ah …<br /> Gli interessati sono invitati a confrontarsi con i loro<br /> colleghi, ad attivare solidarietà, a organizzarsi e a far valere<br /> i propri diritti. Buon 1° Maggio”. Agli ignoti autori del manifesto replica Maurizio Cipicchia,<br /> presidente di Assoimprese Eolie: “Stamane svegliandoci, abbiamo<br /> visto i muri del nostro paese tappezzati da manifesti abusivi,<br /> in quanto non conformi alla normativa sulle affissioni, dal<br /> titolo ‘Cercasi Schiavo’ ove gli autori evidenziano: la proposta<br /> irregolare di contratti di lavoro, il lavoro in nero ect…<br /> Sarebbe stato più opportuno ed onesto, senza trincerarsi<br /> nell’anonimato, avere il coraggio di denunciare agli organi<br /> competenti, che hanno da sempre effettuato i dovuti controlli,<br /> in tal senso, e verbalizzato le irregolarità riscontrate,<br /> compreso quanto indicato nel manifesto”. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.