This content is not available in your region

25 aprile: corteo Cagliari si spacca su invio armi a Ucraina

Access to the comments Commenti
Di ANSA
In 2500 alla manifestazione organizzata dall'Anpi, Anppia e Uaps
In 2500 alla manifestazione organizzata dall'Anpi, Anppia e Uaps

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">CAGLIARI</span>, 25 <span class="caps">APR</span> – Un 25 aprile di lotta per la<br /> pace: solo una bandiera ucraina sulla spalle di un manifestante<br /> che ha fatto scoppiare qualche polemica, ma tanti vessilli<br /> arcobaleno e striscioni e volantini contro la guerra. Circa<br /> 2500 persone al corteo per la Liberazione a Cagliari, ma una<br /> parte dei manifestanti è rimasta in coda staccandosi dal resto<br /> del gruppo per manifestare il dissenso contro l’invio di armi in<br /> Ucraina da parte dell’Italia. Emblematico lo striscione “Fuori<br /> l’Italia dalla guerra imperialista” con anche una palese<br /> contestazione alla Nato.<br /> La manifestazione è partita alle 10 da piazza Garibaldi. Poi la<br /> camminata di circa 500 metri sino al monumento ai caduti.<br /> Presente per il comune di Cagliari il vicesindaco Giorgio<br /> Angius. Qui è stata deposta la corona di alloro. Solidarietà<br /> all’Ucraina è stata comunque manifestata dal comitato<br /> organizzatore al megafono subito dopo il passaggio al Parco<br /> delle rimembranze. Omaggio floreale anche al monumento dedicato<br /> ad Antonio Gramsci, vittima del fascismo. “Le associazioni Anpi, Anppia e Uaps – questa la posizione dei<br /> promotori del corteo – esprimono una ferma condanna<br /> dell’aggressione russa e riconoscono il diritto ucraino alla<br /> difesa. Proprio la tragica situazione in atto ci spinge a<br /> batterci in modo ancor più convinto perché la diplomazia abbia<br /> il sopravvento sulle armi: i popoli pagano alle guerre un prezzo<br /> salatissimo e perdono anche quando la propria parte ne esce<br /> vittoriosa. La guerra è un affare vantaggioso per pochissimi:<br /> prima la si blocca e meglio sarà per tutti”. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.