This content is not available in your region

Da Stati Uniti ed Europa altre armi a Kiev. Joe Biden: "Putin non dominerà mai l'Ucraina"

Access to the comments Commenti
Di Debora Gandini  Agenzie:  Agenzie internazionali
Joe BIden
Joe BIden   -   Diritti d'autore  Andrew Harnik/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved   -  

Aiuti militari o umanitari, incontri diplomatici per sostenere la resistenza dell'Ucraina contro l'invasione russa e dimostrare pieno sostegno al Paese. Stati Uniti ed Europa annunciano ulteriori rinforzi. 

A Kiev il presidenteVolodymyr Zelensky ha incontrato il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez e la premier danese Mette Frederiksen. Un faccia a faccia nel palazzo presidenziali prima di vedere i danni lasciati dalle bombe nella città di Borodyanka alle porte della capitale ucraina.

La premier danese ha sottolineato che il suo Paese è pronto a consegnare ancora più armi a Kiev perché “questo è ciò di cui ha bisogno maggiormente l’Ucraina in questo momento”. Sconvolto dalle atrocità della guerra, Pedro Sanchez ha dichiarato che una nave della marina spagnola è salpata da un porto del paese e ora è diretta in Polonia, carica di 200 tonnellate di munizioni e di tutto il materiale necessario. “La nave trasporta 30 camion, ha sottolineato Sanchez, diversi veicoli speciali per il trasporto pesante e altri 10 con il materiale militare che sarà trasferito in Ucraina".

Biden: "Altri 800 milioni in armi"

Dall’Europa a Washington il sostegno è unanime. Il Presidente Joe Biden ha promesso di aggiungere altri 800 milioni di dollari in attrezzature per la lotta nella regione del Donbass. Un pacchetto che comprende artiglieria pesante ma anche 14mila munizioni supplementari, e anche droni tattici. Parlando alla Casa Bianca, Biden non ha usato mezzi termini sottolineando che Vladimir Putin "non avrà mai successo nel dominare o occupare l'Ucraina."

Biden ha quindi firmato il divieto alle navi russe, o legate al governo di Mosca, di attracco nei porti statunitensi. In precedenza la segretaria al Tesoro, Janet Yellen, aveva promesso al premier ucraino un aiuto economico supplementare di 500 milioni di dollari. Fonti della Difesa americana, riportate dal Washington Post, hanno affermato che il nuovo pacchetto di armi "partirà nelle prossime 24-48 ore" e sarà in mano delle forze ucraine "nel weekend".

Infine la Germania ha definito uno "scambio circolare" di armi pesanti verso l'Ucraina: dalla Slovacchia arriveranno carri armati da combattimento T-72 alle forze di Kiev, così Berlino potrà mandare in cambio in Slovacchia veicoli corazzati da combattimento.