Ucraina: Alpini, sfregiato in Russia cippo caduti

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Ana, era simbolo pace, amarezza e sconforto. E' secondo episodio
Ana, era simbolo pace, amarezza e sconforto. E' secondo episodio

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">TRIESTE</span>, 15 <span class="caps">APR</span> – A Rossosch, la città russa che fu<br /> sede del Comando del Corpo d’armata alpino nel 1942, è stato<br /> distrutto e sfregiato col simbolo della Z bianca il cippo che<br /> ricorda tutti i Caduti nella Seconda Guerra Mondiale. Lo rende<br /> noto l’Associazione nazionale Alpini precisando che il cippo era<br /> stato collocato dalla stessa Associazione davanti all’asilo<br /> “Sorriso”, una struttura per l’infanzia che ospita 180 bambini,<br /> costruita nel 1993 dai volontari alpini e donata alla città in<br /> segno di riconciliazione e fratellanza. Sul piccolo monumento si trovavano, stilizzati e sovrapposti,<br /> un cappello alpino e la stella simbolo dell’Armata russa, mentre<br /> la targa riportava la scritta “Da un tragico passato un presente<br /> di amicizia per un futuro di fraterna collaborazione”. Gli Alpini ricordano che nei giorni scorsi anche il Ponte<br /> dell’Amicizia costruito sempre dagli alpini a Nikolajewka sul<br /> fiume Valuji è stato deturpato con la Z bianca mentre le sagome<br /> dei cappelli alpini sono state ricoperte con una lamiera. “Amarezza e sconforto sono i primi sentimenti che provo<br /> davanti alle immagini che ci arrivano da Rossosch – ha<br /> commentato Sebastiano Favero, Presidente Ana – perché penso allo<br /> slancio, alla caparbietà e alla generosità con cui i nostri<br /> Reduci di Russia avevano voluto realizzare simboli permanenti di<br /> pace e fratellanza in quelle terre che erano state funestate<br /> dalla guerra”, ricordando uno dei principi degli Alpini,<br /> “onorare i morti aiutando i vivi”. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.