This content is not available in your region

Minorenne picchia coetanea: video virale, proteste social

Access to the comments Commenti
Di ANSA
I genitori delle ragazzine: stop al filmato. 'Chiediamo scusa'
I genitori delle ragazzine: stop al filmato. 'Chiediamo scusa'

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">BARLETTA</span>, 14 <span class="caps">APR</span> – È diventato virale nel giro di<br /> poche ore un video in cui una ragazzina minorenne, per strada,<br /> intima ad una sua coetanea, urlando, di non offendere più una<br /> sua amica, appellandola come una poco di buono. Il suo è un<br /> avvertimento che, oltre a essere urlato, viene accompagnato da<br /> violenti schiaffi sul volto e sulla testa dell’altra<br /> adolescente, la quale non reagisce e, alla fine, tirata per i<br /> capelli, finisce per terra. Mentre questo accade, sullo sfondo<br /> c‘è un’altra ragazza che non interviene e un’altra che riprende<br /> tutto con il cellulare. Il luogo dell’aggressione e delle<br /> minacce è una stradina del borgo antico della città di Barletta.<br /> Il video ha cominciato a girare sui social e nelle chat e ha<br /> scatenato l’indignazione di quanti lo hanno visto, per la<br /> violenza, per il fatto che qualcuno abbia pensato di riprendere<br /> la scena, piuttosto che intervenire o chiedere l’intervento<br /> delle forze dell’ordine, e poi postarla sui social. Un video in<br /> cui appaiono ben evidenti e riconoscibili i volti di ragazzine<br /> minorenni. Dopo le proteste, sono intervenuti sia i genitori<br /> della ragazzina protagonista dell’aggresione sia della vittima.<br /> Entrambi chiedono che si oscuri il video perché le ragazze<br /> coinvolte sono minorenni. I genitori di chi aggredisce, inoltre,<br /> dicono: “Siamo mortificati, chiediamo scusa alla città”.<br /> (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.