This content is not available in your region

'Banda del buco' a Milano, 7 condanne per colpo da 1 milione

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Pene da 3 anni e mezzo a 7 anni. Scapparono dalle fognature
Pene da 3 anni e mezzo a 7 anni. Scapparono dalle fognature

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">MILANO</span>, 11 <span class="caps">APR</span> – Sette condanne a pene comprese tra<br /> i 3 anni e 6 mesi e i 7 anni di reclusione. Si è chiuso così in<br /> primo grado il processo milanese con rito abbreviato, davanti al<br /> gup Livio Cristofano, a carico dei componenti, arrestati il 18<br /> maggio dello scorso anno, della ‘banda del buco’ che il 3<br /> novembre del 2020 svaligiò la filiale del Credit Agricole di<br /> piazza Ascoli, nel capoluogo lombardo, scappando poi dalle<br /> fognature con un bottino di circa un milione di euro. Si era trattato, stando alle indagini della Squadra mobile<br /> milanese e dei pm Maria Cristina Ria e Rosaria Stagnaro, di una<br /> rapina ‘vecchio stile’ progettata per lungo tempo e con i<br /> rapinatori in grado di recuperare le carte della estesissima<br /> rete fognaria di Milano (oltre 1.500 chilometri di condotti) con<br /> le quali avevano individuato il punto esatto in cui scavare per<br /> sbucare all’interno della banca in piazza Ascoli. Sotto la<br /> minaccia di una pistola il direttore non aveva potuto far altro<br /> che aprire il caveau delle cassette private. Nell’inchiesta erano stati scoperti anche alcuni appartamenti<br /> presi in affitto dalla banda come basi logistiche, in<br /> particolare uno in via Montepulciano, in zona Loreto,<br /> sequestrato e dove era stata eseguita un’approfondita<br /> perquisizione dagli investigatori perché, come emerso da<br /> intercettazioni ambientali, erano in programma altre rapine a<br /> Poirino (Torino), Muggiò (Monza e Brianza) e Gorgonzola<br /> (Milano). Davanti al gip Giusy Barbara, che aveva firmato l’ordinanza<br /> di custodia cautelare, i sette arrestati, tutti bloccati in<br /> Campania, avevano scelto la linea del silenzio e poi nel corso<br /> del procedimento erano arrivate le confessioni e la scelta<br /> dell’abbreviato. Per un ottavo imputato, che ha scelto il rito<br /> ordinario, il giudice ha disposto il rinvio a giudizio. (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.